Blog

iPhone 6: virtù e difetti del nuovo gioiello di casa Apple.

Apple per la prima volta sembra inseguire la concorrenza abbandonando la strada dell’innovazione.


A distanza di circa un paio d'anni dalla concorrenza, la Apple decide di superare la soglia dei 4 pollici presentando ben due varianti del nuovo iPhone 6: un modello con diagonale da 4,7” e la versione plus da 5,5”, che va a strizzare l'occhio ai "Phablet" (ibridi tra smartphone e tablet).

Abbandonata, quindi, l'idea che i 3,5” fossero e dovessero essere l’ideale per ogni utilizzatore, il colosso di Cupertino aumenta dimensioni e risoluzione degli schermi (abbracciando il "Full Hd" solo sulla versione Plus) ma i suoi prodotti conservano una buona compattezza esteriore e un’ottima leggerezza.

Sotto la scocca troviamo nuove cpu dual core a 64 bit progettate direttamente in casa Apple, connettività Lte 4G, 1 gb di Ram (che rispetto alla concorrenza può sembrare poco), una fotocamera da 8mpx e la nuova versione di iOS, arrivata ormai alla release 8.

L'hardware non fa gridare al miracolo, ma sembra gestire il sistema in modo fluido e senza rallentamenti; ancora acerbe, invece, le applicazioni disponibili sullo Store, non adattate né alle nuove risoluzioni né integrate con il nuovo sistema operativo.

I prezzi sono direttamente proporzionali alla diagonale dello schermo: si parte da 729,00 € per la versione da 4,7” (con soli 16 gb di memoria integrata) e 839,00 € per il fratello maggiore da 5,5”, fino a raggiungere i 1059,00 € della versione da 128gb. L'italia si dimostra il paese con il prezzo più alto d'europa e la Apple stessa non lo nega, come se volessero considerarci un mercato d'elite.

Ora sta agli utenti trarre le conclusioni: vale veramente la pena spendere più del doppio per un prodotto che nasce già "obsoleto", ma che grazie ad una campagna di marketing sfrenata, un Hype da finale dei Mondiali, ed il riconoscimento come oggetto di moda e Status Symbol riesce a creare code fuori dagli Store a più di una settimana prima dell'uscita ufficiale?

Un consiglio, provate a dare un'occhiata al Google Nexus 5 se vi serve un prodotto "Smart", se invece è il design e lo "stile" la vostra priorità, siate pronti a pagarle decisamente care e probabilmente a rate…

Nel prossimo articolo approfondiremo quali sono i vantaggi che derivano dall’acquisto di prodotti Apple e di come questa azienda abbia fatto della semplicità di utilizzo e dell’integrazione tra i vari dispositivi i suoi cavalli di battaglia.

comments powered by Disqus